Vendita Antica Masseria, del 1700, nelle campagne di Ugento - Ugento

Antica Masseria, del 1700, nelle campagne di Ugento

Strada Provinciale Casarano - Ugento
foto immobile Antica Masseria, del 1700, nelle campagne di Ugento n. 9

L'Immobile in Breve

Cod. 58
Città:
Ugento
Prezzo:
€ 240.000
Condizioni:
Da Ristrutturare
Superficie Coperta:
250 m2
Superficie Giardino:
14.000 m2
N. Locali:
9
N. Camere da Letto:
5
Posti Letto:
10
N. Bagni:
4
Classe Energetica:
G

Condividi la Scheda

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Condividi tramite Email Pinterest Condividi su ok.ru
https://www.damicoimmobiliare.it:443/immobili/58/ugento/Vendita-antica-masseria-del-1700-nelle-campagne-di-ugento/

Accessori

Piscina Piscina
Terrazzo Terrazzo
Balcone Balcone
Arredamento Arredamento
Climatizzatore Climatizzatore
Riscaldamento Autonomo Riscaldamento Autonomo
Posto Auto Posto Auto
Giardino Giardino

Descrizione

UGENTO

Località Pizzulanti

Masseria PALUMMARU

Antica Masseria denominata Lu Palummaru, risalente all’epoca dei Turchi, 1500 – 1700. Composta da due corpi di fabbrica, misurano totalmente una supeficie coperta di circa 250 mq coperti, di cui una parte diroccata. Il terreno di pertinenza misura circa 14.000 mq, caratterizzato dalla presenza dominante di alberi di ulivo secolari, qualche mandorlo, fico d’india, peri selvatici e qualche cespuglio di macchia mediterranea sparso qua e là. Pozzo artesiano per l’irrigazione delle piante e una cisterna di antica costruzione posta nell’angolo della proprietà. La proprietà è raggiungibile per mezzo di strada di campagna asfaltata, e dista circa 5 km da Casarano, 3 km da Ugento e 9 km dalle marine di Ugento, Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini, ecc. ecc.

Le Masserie:

Il termine masseria (dette masserì o massarì, massàre o massère il custode della masseria) indica una fattoria spesso fortificata molto diffusa nel sud Italia e in maniera particolare in Puglia, ma anche in alcune zone della Campania orientale, in particolare l'Irpinia e il basso Sannio, della Basilicata centro-orientale, soprattutto nella parte alta dell'altopiano murgese, dell'estrema Calabria settentrionale e dell'entroterra centrale della Sicilia. La masseria, anni fa, era l'espressione di un'organizzazione geo-economica legata al latifondo, la grande proprietà terriera che alimentava le rendite delle classi aristocratiche e della borghesia. Le masserie erano quindi delle grandi aziende agricole abitate, spesso, anche dai proprietari terrieri, ma la grande costruzione rurale comprendeva pure gli alloggi dei contadini, in certe zone anche solo stagionali, le stalle, i depositi per foraggi e i raccolti.

Contattateci e realizzeremo per voi,  chiavi in mano, i lavori di ristrutturazione e completamento secondo i vostri desideri… Tutto questo con D'AMICO IMMOBILIARE !

La distanza da Ugento a Brindisi aeroporto  percorso stradale: 106 km e la distanza da Lecce è di  55 km.

Ugento è situato sul Golfo di Taranto. Antico centro messapico e municipio romano con il nome di Uxentum, nel corso della sua Storia è stato anche vittima degli assalti da parte di Saraceni e Turchi, ed è una importante Sede Vescovile fin dal XI secolo. Oggi è un ridente paese di oltre dodicimila abitanti nel cui centro non mancano spunti di interesse.
Ugento è una zona archeologica: dal suo sottosuolo sono state riportate alla luce iscrizioni messapiche e romane, tombe, antiche mura e persino una statua di un Zeus in bronzo risalente al VI secolo Avanti Cristo rinvenuta per caso nel 1961. Le mura di origine messapica sono ancora oggi parzialmente visibili.

Il Museo Civico Archeologico Salvatore Zecca custodisce la storia della cittadina. È ospitato in alcune sale dell’ex convento dei Celestini, del XV secolo e vi possiamo ammirare anfore e corredi funerari. La statua di cui detto poc’anzi, invece, è stata trasferita al Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Ugento è località balneare segnalata con quattro vele nella Guida Blu di Legambiente.

La fascia costiera sabbiosa che va da Marina di Ugento a Santa Maria di Leuca è ricca di sorgenti d’acqua dolce in mare. In modo particolare le spiagge di Pescoluse e Torre Vado. Tali sorgenti di acqua che sgorga direttamente sugli scogli del mare, creando delle vere e proprie bagnarole( invaso naturale di sorgente d’acqua dolce). Per questo motivo, entrando in mare, già a profondità di 50 centimetri si ha la gradevole sorpresa, nelle giornate caldissime, di avvertire la bellissima sensazione, sul fondale della sabbia freschissima ai piedi . Anche per questo motivo, il mare ricco di pesci per via l’alta presenza di ossigeno nell’acqua dolce. Non a caso Pescoluse vuol dire mare ricco di pesci.

Galleria Foto

Mappa

È necessario abilitare i cookie per visualizzare la mappa interattiva. Visita la pagina cookie policy per l'abilitazione.

Richiedi Maggiori Informazioni

Compilate il seguente modulo per avere maggiori dettagli riguardanti l'immobile o per richiedere un appuntamento per visionarlo di persona.