Vendita Fabbricato in pietra vista mare - Patù

Fabbricato in pietra vista mare

foto immobile Fabbricato in pietra vista mare n. 9

L'Immobile in Breve

Cod. 140
Città:
Patù
Località:
San Gregorio
Prezzo:
€ 58.000
Condizioni:
Da Ristrutturare
Superficie Coperta:
30 m2
Superficie Giardino:
350 m2
N. Locali:
3

Condividi la Scheda

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Condividi tramite Email Pinterest Condividi su ok.ru
https://www.damicoimmobiliare.it:443/immobili/140/patu/Vendita-fabbricato-in-pietra-vista-mare/

Accessori

Vista Mare Vista Mare
Piscina Piscina
Terrazzo Terrazzo
Giardino Giardino

Descrizione

PATU’

Località SAN GREGORIO

Fabbricato rurale in pietra a secco, risalente alla fine del 1700, di mq 30 coperti circa, con un terreno di pertinenza di mq 350, con vista sul mare. Sono già stati realizzati in passato, sia la riserva idrica interrata e sia la fossa biologica.

La Marina di San Gregorio dista 126 km dall’Aeroporto del Salento (Brindisi) e 86 da Lecce.

La Marina di San Gregorio si trova a pochi chilometri da Ugento, antico borgo le cui origini sono molto antiche. La Puglia, prima di diventare terra di conquista di greci e romani era un territorio in cui si erano sviluppate interessanti civiltà, tra queste quella Messapica, che si attestava nell’area ovest del Salento. Era una civiltà molto fiorente la cui popolazione molto presumibilmente derivava da importanti flussi migratori dall’Illiria, l’area balcanica corrispondente alla ex Jugoslavia o dall’Anatolia, gli altipiani della Turchia. Popolo di temibili guerrieri erigevano borghi fortificati cinti da diverse file di mura prevalentemente in cima alle colline. Nell’area salentina che va da Capo Leuca verso Taranto i maggiori centri urbani della civiltà messapica erano Ugento, Nardò e Alezio. L’antico insediamento messapico di Vereto corrisponde oggi a Patù. Non solo guerrieri ma anche commercianti i messapi costruivano porti importanti, come quello che serviva la città di Ugento, Torre San Giovanni. Torre San Gregorio deve la sua origine invece come sito portuale che faceva riferimento a Vereto.

Oggi delle vestigia antiche non rimangono che alcune testimonianze, tra cui una scalinata fatta di rocce squadrate di pietra tufacea che dal porto risale verso la collina.

Nelle poco profonde acque del porticciolo è possibile osservare numerosi resti di cocci, anfore, vasi ed altre testimonianze dell’attività portuale del sito, nono solo nel periodo messapico ma anche successivamente con i romani.

Attorno al porto un piccolo gruppo di case. Di particolare bellezza è l’insenatura naturale circondata da un’alta scogliera. Da visitare l’omonima Torre di San Gregorio, una delle tante torri disseminate sulla costa salentina, facenti parte del sistema difensivo che dal medioevo in avanti era stato edificato per contrastare le scorrerie dei saraceni e dei turchi, un vero flagello per la popolazione della costa pugliese.

Nell’entroterra si trova Patù, il più piccolo comune della provincia di Lecce, nato intorno all’anno mille in seguito alla fuga degli abitanti da Vareto, distrutta dai saraceni. Delizioso paesino in cui ammirare un edificio le cui origini e funzioni sono ancora oggi in parte sconosciute, il Centopietre, di origine romana o addirittura precedente è costituito di cento pietre tufacee sovrapposte senza uso di alcun legante come malta o calce, a formare un edificio a pianta rettangolare.

Galleria Foto

Mappa

È necessario abilitare i cookie per visualizzare la mappa interattiva. Visita la pagina cookie policy per l'abilitazione.

Richiedi Maggiori Informazioni

Compilate il seguente modulo per avere maggiori dettagli riguardanti l'immobile o per richiedere un appuntamento per visionarlo di persona.