Vendita Villa con Piscina vista mare + Depandance - Castrignano del Capo

Villa con Piscina vista mare + Depandance

Castrignano del Capo
foto immobile Villa con Piscina vista mare + Depandance n. 9

L'Immobile in Breve

Cod. 130
Città:
Castrignano del Capo
Località:
Santa Maria di Leuca
Prezzo:
trattative riservate
Condizioni:
Nuovo
Superficie Coperta:
200 m2
Superficie Giardino:
7.000 m2
N. Locali:
12
N. Camere da Letto:
5
Posti Letto:
10
N. Bagni:
4
Classe Energetica:
B

Condividi la Scheda

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su LinkedIn Condividi tramite Email Pinterest Condividi su ok.ru
https://www.damicoimmobiliare.it:443/immobili/130/castrignano-del-capo/Vendita-villa-con-piscina-vista-mare-depandance/

Accessori

Vista Mare Vista Mare
Piscina Piscina
Terrazzo Terrazzo
Balcone Balcone
Arredamento Arredamento
Climatizzatore Climatizzatore
Riscaldamento Autonomo Riscaldamento Autonomo
Posto Auto Posto Auto
Giardino Giardino

Descrizione

SANTA MARIA DI LEUCA

Le Pajare Francesi situate lungo la litoranea Leuca - San Gregorio, rappresentano il tempio dello charme coniugato al benessere totale, circondati da un ambiente naturale dai tipici toni mediterranei.  All’esterno il complesso si sviluppa su un’area ben curata di circa 7000 mq, arricchita da un raffinato percorso di muri a secco. Essenziali, in stile minimal i vivaci arredi da esterno, ingentiliti dalle leggere tettoie che riprendono con cura le linee fluide delle pajare. Un ambiente che si presta alla più completa accoglienza dell’ospite. La pajara maggiore si articola su due livelli: al piano superiore si accede attraverso le grandi vetrate scorrevoli che dall’esterno lasciano intravedere la vera anima della villa. Luminosa la zona giorno open-space, in cui si articolano il salone, la sala da pranzo e l’innovativa cucina impreziosita da elementi decorativi di chiara impronta minimalista. Un’elegante scala interna conduce al piano inferiore, composto dalle tre camere da letto ben dislocate e servite da due dei tre bagni presenti. Da qui, un breve corridoio guida l’ospite in un gradevole cortiletto, ideale per condividere all’aperto momenti di relax.

Poco distante dall’unità principale, si trova la “dependance” che riprende struttura e design della stessa. All’esterno un fresco pergolato regala comfort e piacere; trionfo del riposo e del silenzio in ciascuno degli spazi esterni dedicati. Anche in questo ambiente una scala interna collega il piano inferiore, composto da una camera da letto matrimoniale completa di bagno/doccia.  Al centro delle pajare si adagia la piscina.

La Pajare Francesi sinonimo di eleganza e cura del dettaglio, descrivono la vacanza perfetta in un ambiente dal sapore mediterraneo.

 La Marina di San Gregorio dista 126 km dall’aeroproto del Salento (Brindisi) e 86 da Lecce.

La Marina di San Gregorio si trova a pochi chilometri da Ugento, antico borgo le cui origini sono molto antiche. La Puglia, prima di diventare terra di conquista di greci e romani era un territorio in cui si erano sviluppate interessanti civiltà, tra queste quella Messapica, che si attestava nell’area ovest del Salento. Era una civiltà molto fiorente la cui popolazione molto presumibilmente derivava da importanti flussi migratori dall’Illiria, l’area balcanica corrispondente alla ex Jugoslavia o dall’Anatolia, gli altipiani della Turchia. Popolo di temibili guerrieri erigevano borghi fortificati cinti da diverse file di mura prevalentemente in cima alle colline. Nell’area salentina che va da Capo Leuca verso Taranto i maggiori centri urbani della civiltà messapica erano Ugento, Nardò e Alezio. L’antico insediamento messapico di Vereto corrisponde oggi a Patù. Non solo guerrieri ma anche commercianti i messapi costruivano porti importanti, come quello che serviva la città di Ugento, Torre San Giovanni. Torre San Gregorio deve la sua origine invece come sito portuale che faceva riferimento a Vereto.

Oggi delle vestigia antiche non rimangono che alcune testimonianze, tra cui una scalinata fatta di rocce squadrate di pietra tufacea che dal porto risale verso la collina.

Nelle poco profonde acque del porticciolo è possibile osservare numerosi resti di cocci, anfore, vasi ed altre testimonianze dell’attività portuale del sito, nono solo nel periodo messapico ma anche successivamente con i romani.

Attorno al porto un piccolo gruppo di case. Di particolare bellezza è l’insenatura naturale circondata da un’alta scogliera. Da visitare l’omonima Torre di San Gregorio, una delle tante torri disseminate sulla costa salentina, facenti parte del sistema difensivo che dal medioevo in avanti era stato edificato per contrastare le scorrerie dei saraceni e dei turchi, un vero flagello per la popolazione della costa pugliese.

Nell’entroterra si trova Patù, il più piccolo comune della provincia di Lecce, nato intorno all’anno mille in seguito alla fuga degli abitanti da Vareto, distrutta dai saraceni. Delizioso paesino in cui ammirare un edificio le cui origini e funzioni sono ancora oggi in parte sconosciute, il Centopietre, di origine romana o addirittura precedente è costituito di cento pietre tufacee sovrapposte senza uso di alcun legante come malta o calce, a formare un edificio a pianta rettangolare.

 

 

Galleria Foto

Mappa

È necessario abilitare i cookie per visualizzare la mappa interattiva. Visita la pagina cookie policy per l'abilitazione.

Richiedi Maggiori Informazioni

Compilate il seguente modulo per avere maggiori dettagli riguardanti l'immobile o per richiedere un appuntamento per visionarlo di persona.